MISSION

Valorizzazione tutela e sviluppo del territorio veneto e nazionale attraverso: iniziative, convegni, eventi, organizzazione di corsi e manifestazioni. Tramite la promozione di attività artistiche, enogastronomiche, benessere personale, creatività in ogni sua forma espressiva; poniamo al centro della nostra associazione la persona, valorizzando e tutelando le varie professioni, per poi creare progetti formativi in vari ambiti.

attività

eventi

Si inaugura l’1 ottobre alle 18 alla Galleria dpProgetti di Daniela Paluello in via del Seminario, 1 la mostra “Dettagli di luce” di Luciano Bertocco con il patrocinio del Comune di Padova.
In esposizione una cinquantina di foto in bianco e nero dell’artista veneziano su cui soffermarsi e immergersi: immagini astratte, metafisiche in cui il soggetto è un pretesto per comunicare qualcos’altro, che va oltre qualsiasi oggetto. Il cuore dell’allestimento è costituito da tre gruppi di foto dove si parla di terra, acqua, luce, elementi primordiali, città e architettura industriale; chiudono le colline senesi, una carrellata di volti e alcuni scatti a colori.
“Per me fotografare è comunicare – dichiara l’autore – fotografare significa raccontare, esporre i miei sentimenti, le mie emozioni. Il mio è una sorta di percorso spirituale fatto guardandomi dentro e di incontri che solo apparentemente si possono dire casuali, in realtà inseriti in un qualche disegno, orizzonte di senso”.
“Con le sue immagini Luciano si racconta e così espone se stesso agli occhi e al giudizio del pubblico – commenta il critico Francesco Nosella che presenterà il fotografo durante il vernissage – non si tratta di una narrazione autobiografica ma del bisogno, vitale, di esporre il proprio percorso interiore, la propria ascesi.”
Nato a Fiesso d’Artico, Bertocco ha incontrato la fotografia da adulto e la considera un dono, la possibilità di emancipazione umana e intellettuale.
Tra le sue mostre quella a Villa Foscarini Rossi di Stra, alla chiesa di San Tommaso e Santo Stefano, all’Accademia di a Venezia e a Chioggia.
Con l’istantanea di una donna con le vecchie mani che guarda se stessa ritratta in una foto da giovane ha vinto il premio Gallucci.
Fondamentali per Bertocco sono stati alcuni incontri: uno di questi è quello con Giovanni Umicini, il “burbero” artista dell’immagine è stato suo mentore e maestro e tra i tanti insegnamenti che gli ha consegnato c’è quello di fotografare “solo quando ti prende il fuoco sacro”.
Un secondo incontro è quello con la parola e da qui è nato il suo primo lavoro importante, un volume in cui la fotografia è un tutt’uno con la parola biblica: dai Salmi, il libro di David che ha peccato e cerca purificazione, è uscito il suo “Ruah” ossia soffio, dalla gravità della terra alla leggerezza dell’aria. Per lui il peccato non è un fatto individuale ma una presenza, un elemento costitutivo del mondo. Un ultimo incontro ha portato a un grande arricchimento, mediato da Simona Guerra, nipote di Mario Giacomelli: le carte, gli archivi, i messaggi del grande fotografo hanno lasciato questo insegnamento: bisogna scavare su se stessi.
La Galleria dpProgetti propone dal 2019 mostre monografiche e collettive di qualificati autori come Giuliano Lanza, Giancarlo Vendemiati, Sandra Bertocco, Maristella Martellato e Nellì Cordioli, dalle più diverse forme espressive e offre uno spazio di scambio culturale con incontri, presentazioni e performance teatrali. La mostra di Luciano Bertocco sarà aperta tutti i giorni con ingresso libero dalle 16 alle 19 fino al 29 ottobre. Per informazioni contattare il 342-882505.

Nellì Cordioli

INQUIETUDINI

Verso uno spazio nel tempo
4 Giugno - 17 Settembre 2022

Sabato 4 giugno verrà inaugurata, alle 19:00, c/o dpProgetti in via del Seminario 1 angolo via dei Rogati 47 a Padova, la mostra dell’artista NELLI’ CORDIOLI. Presentazione di Claudio A. Barzaghi. Seguirà aperitivo. La mostra si protrarrà tutta l’estate, fino al 17 settembre. Per informazioni: Daniela Paluello 3428825052. 

Inquietudini

Verso uno spazio nel tempo
Non fermarsi ai risultati raggiunti. Ancora ripartire e spostare sempre l’asticella della
ricerca. Indago e trovo nell’azione continua il motore dell’idea che non si esaurisce nel
risultato dell’opera unica, singola, ma che si alimenta dell’urgenza e raggiunge l’esito
non scontato nella variazione delle serie. Un gruppo di opere è un divenire sequenza
della primaria insoddisfazione e la dimensione originaria si allarga nell’estensione
multipla dell’opera stessa.

Nellì Cordioli

Nellì Cordioli, ovvero, E=mc²

La sola idea di poter racchiudere l’arte in una formula matematica è di per sé impensa-
bile, ma se per assurdo fosse anche solo lontanamente possibile, allora credo che l’arte di Nellì Cordioli potrebbe ambire alla mitica sintesi: E = mc², dove, però, “E” sta per “energia”, “m” per “materia” e “c²” sta per colore elevato al quadrato. Spero non me ne
voglia Albert Einstein, ma la sua formula in questo caso calza come un guanto.
E calza perché le opere di Nellì emanano e trasmettono energia propria. la stessa che lei
ha profuso senza risparmio nel realizzarle. Ovviamente non si tratta di puro impulso – al
di là delle apparenze – ma di uno stile che ha un pensiero e un progetto alle spalle, un
progetto che impiega e soprattutto piega la materia (frantumata, triturata, atomizzata)
alla propria volontà, per realizzare cosi un’arte solida e inscalfibile, destinata a durare
nel tempo e a dare corpo sensibile al mondo visualizzabile nei suoi elementi costitutivi.
E dove lo stesso colore, pure quando sembra mancare perché sostituito dal bianco,
altro non è che la sintesi forzata (di nuovo l’Energia) e additiva di tutti i colori dello
spettro visibile. Al dunque un colore eclatante e pervasivo quando serve, concentrato e
minimale quando necessario, ma di certo mai sussurrato. Non mancano i riferimenti alla
natura, nella ricca produzione della Cordioli, e neppure quelli alla musica, eppure su
tutto regna incontrastata e incontenibile l’Energia.

Claudio A. Barzaghi

Intervalli Festival

Dal 17/5 al 22/5 2022

Cinque giorni di musica, danza e arte, nella suggestiva cornice di Piazza Portello.
La piazza diventa uno spazio espositivo a cielo aperto: vicino al palcoscenico centrale, un’installazione artistica della celebre scultrice Nellì Cordioli, a cura dell’associazione ArtiTalenti.

Art Factory: La Fabbrica dell'Arte

14/15 Maggio

28/29 Maggio

11/12 Giugno

Vi invitiamo all’evento La fabbrica dell’arte, 3 weekend tra artisti e artigiani locali. Il 14/15 maggio, 28/29 maggio, e l’11/12 giugno dalle ore 10:00 alle 23:00 c/o Maba Home in via Ticino 1.
Angoli espositivi di artisti e artigiani locali / laboratori e intrattenimento per bambini / performance artistiche (musica, teatro, danza) / dj set / degustazioni e aperitivi.
INGRESSO LIBERO

Comunicato stampa presentazione dei libri "Nove Colpi" e "Si chiamerà futura"

Presentazione dei libri "Nove Colpi" e "Si chiamerà futura"

Comunicato stampa presentazione dei libri "Nove Colpi" e "Si chiamerà futura"

Intervalli Festival

Clicca sulle immagini per aprire la pagina dedicata

Intervalli Festival - Comunicato Stampa

“ArtiTalenti continua…”

Il Baule dei Ricordi

– prenotazione telefonica obbligatoria 

– ingresso costo € 10

– rilascio biglietto in segreteria

Link dell’evento: https://padovaeventi.comune.padova.it/eventi/il-baule-dei-ricordi

Performance-spettacolo a Casalserugo col teatro itinerante “ApeTeatro”, l’attrice Carla Stella, la soprano Giovanna Gomiero, il baritono Alessandro Civili, la pianista Dianella Bisello

Leggi il comunicato completo 

Locandina concerto
Locandina Arti Talenti
Realizzazione Locandina Evento | Raptus Creativi
Realizzazione Locandina Evento | Raptus Creativi
slide 2
locandina Arcaluna
locandina evento
ritaglio-giornale-b
slide 2
locandina Arcaluna
locandina evento
previous arrow
next arrow

dove siamo

contatti

Logo ArtiTalenti Trasparente

Via dei Rogati 47, 35122 Padova

Tel: 3428825052

Email: info@artitalenti.it

Sito Ideato e Sviluppato da Raptus (creativi) © 2018